Gianrico Carofiglio, Della gentilezza e del coraggio

«Ci sono momenti in cui quello che accade sfugge al nostro controllo, in cui l’arbitrio altrui o il caso – ciò che non era prevedibile, e che comunque non è governabile – sembrano dominare le nostre vite, individuali e collettive. […] Possiamo scegliere il significato da attribuire alla nostra esperienza, perfino nei suoi momenti più terribili e incontrollabili.» (G. Carofiglio, Della gentilezza e del coraggio)

La gentilezza come strumento indispensabile nelle relazioni umane, il coraggio come veicolo di cambiamento e l’arte del «dubitare domandando» per contrastare qualsivoglia ambiguità sono i tre nuclei tematici su cui Gianrico Carofiglio costruisce questo breviario intitolato Della gentilezza e del coraggio. Breviario di politica e altre cose.

Benché il fil rouge che tiene insieme queste pagine è la politica – il sottotitolo, d’altronde, lo esplica chiaramente – in realtà, sia la gentilezza e il coraggio, sia la capacità di porsi domande sono prerogative essenziali in ogni àmbito dell’esistenza. L’Autore si concentra dapprima sul significato del termine “gentilezza”, non inteso come “garbo”, “cortesia”, “buona educazione”, che pure ne definiscono il senso etico, ma come «virtù marziale»,

«Non si tratta soltanto di un’attitudine conoscitiva, un modo per capire le cose; è anche e soprattutto un’attitudine morale, una disposizione verso il prossimo.»

E dal momento che nel mondo in cui viviamo il conflitto ne è parte integrante, naturalmente una pars destruens, la questione fondamentale riguarda il modo con cui possiamo rendere il succitato conflitto più breve e meno aspro, al fine di evitare conseguenze irreparabili e trasformarlo, ove possibile, in energia positiva:

«La pratica della gentilezza non significa sottrarsi al conflitto. Al contrario, significa accettarlo, ricondurlo a regole, renderlo un mezzo di possibile progresso e non un evento di distruzione.»

A sua volta, questa accettazione del conflitto, unitamente al tentativo, o al desiderio, di cambiamento implicano un’altra fondamentale attitudine, che è sia caratteriale sia una virtù dell’intelligenza. Si tratta del coraggio. Anch’esso implica accettazione dell’incertezza e della complessità che dominano nel mondo (la “capacità negativa” di John Keats), ma più precisamente è

«l’esito di una scelta e di una pratica; è la forza di affrontare il mondo consapevoli della sua complessità ma anche della nostra capacità di cambiarlo.»

In tal modo si possono cogliere le sfumature ctonie della realtà, i dettagli più reconditi e rendersi consapevoli che non esiste una Verità unica e assoluta, inequivocabile e apodittica, ma che vi sono innumerevoli verità, poiché molteplici sono le prospettive e i punti di vista. Ed è proprio tra le pieghe di questa molteplicità che si cela, sia pure malamente, la possibilità non troppo remota e favolistica di commettere errori, che comportano una deviazione dalla suddetta verità.

Subentra qui la capacità che abbiamo citato all’inizio, ovvero la capacità di porre domande, delle buone domande, quale instrumentum atto ad interrogare il potere, soprattutto laddove la modalità di esercizio del potere non semplicemente differisce dall’ars retorica, ma addirittura la contrasta, entra in contraddizione con essa. Scrive in proposito Carofiglio:

«La capacità di fare buone domande […] agli altri come a se stessi è una dote fondamentale del cittadino consapevole; […] Tale capacità è una virtù morale e civile e migliora attraverso la pratica deliberata, da intendersi come un vero e proprio dovere di cittadinanza […].»

Ergo, la gentilezza e il coraggio sono caratteristiche inscindibili che implicano l’assunzione della responsabilità delle proprie azioni e del proprio essere nel mondo. E, meglio ancora, significano «accettare la responsabilità di essere umani».

© Antonietta Florio

Pubblicità

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...